Il 6 febbraio del 2005 il palcoscenico di Ted era illuminato da Richard St. Jhones, esperto di marketing e scrittore del libro “8 to be great”.

 

I successi di Richard iniziano con 10 anni di lavoro presso i laboratori della Nortel Networks  R&D dove consegue diversi premi e i primi traguardi aziendali. Qui non interpreta solo la figura di ricercatore ma anche quella di esperto di marketing e scrittore dialoghi CEO.

A livello imprenditoriale trova invece successo attraverso la fondazione del St. Jhones Group, compagnia innovativa di comunicazione e marketing. Per tre decadi dimostra di essere una delle aziende all’avanguardia vincendo premi di top business marketing fra i quali il premio per il miglior video e script aziendale al mondo e il IABC Gold Quill, il più grande premio riconoscibile nella business communication.

Ha conseguito titoli importanti anche nello sport fra i quali troviamo: una cintura nera in judo, un anno in giro per il mondo in bicicletta, 50 maratone corse nei sette continenti mentre, con sua moglie, ha scalato il Kilimanjaro in Africa e l’Aconcagua in Sud America.

 

Il video dal quale prende spunto questo pezzo è la spremuta di una ricerca di più di 10 anni di lavoro.

Ordinariamente una lezione di più di due ore.

 

Ma partiamo con ordine…

 

Tutto iniziava sette anni prima del suo intervento -di cui il video- durante un viaggio in aereo, proprio mentre stava andando a Ted.

Di fianco a lui una studentessa del liceo e una domanda: “Cosa porta al successo?”.

L’emozione immediata fu quella del disagio, forse perché Richard non aveva ancora con sé una risposta accettabile e facilmente trasmissibile.

La tristezza di non poter aiutare una ragazza piena di sogni e di speranze.

Una volta arrivato a Ted si rese però conto di essere circondato da persone che avevano avuto successo, e questo gli permise di comprendere, che forse, era proprio a quelle persone che doveva porre la domanda della studentessa.

 

Il resto venne da se…

 

Passarono ben 7 anni e 500 interviste con personalità di successo, fra le quali cito ad esempio Bill Gates e i fondatori di Google, per arrivare a stilare un manuale del successo.

Ora Richard aveva la risposta per quella ragazza e per tutte quelle persone che come lei vogliono compiere qualcosa di speciale.

Da buon comunicatore la sintesi fu regina di questa sua complessa e articolata ricerca, permettendogli di condensare in sole 8 caratteristiche il segreto per ottenere il successo.

La conferenza che Ted ci offre è un ulteriore sintesi di Richard, una centrifuga di sapere per la colazione del successo.

 

1.     PASSION (la passione)

 

“Fatti guidare dalla passione”.

Essere solo orientati ai soldi non ti porterà al vero successo.

Compiere imprese che non ami, non ti porterà all’eccellenza.

La passione muove le nostre azioni e ci ispira, consegnandoci più coraggio e forza per agire.

Carol Coletta, presidente per sette anni degli Urban leader development, dice che la passione che prova nell’esercitare il suo lavoro la porterebbe a pagarlo pur di non perderlo.

La grande illusione consiste a volte nel pensare che facendo un lavoro che vi appassiona davvero i soldi non arriveranno, i fatti, tuttavia, dimostrano il contrario.

 

2.     WORK (lavora!)

 

Rupert Murdoch gli disse: “E’ solo duro lavoro. Nulla e semplice ma ci si può divertire un mondo.”.

Lavorare duramente, lavorare sodo, darsi da fare: termini diversi per un medesimo significato che non esclude la possibilità di provare piacere e divertirsi parecchio. Condizione sine qua non rimane la passione.

 

3.     GOOD (qualità)

 

“Per avere successo metti il naso in qualcosa e diventa bravissimo a farla”.

Non è magia ma “pratica, pratica, pratica”.

 

4.     FOCUS (focalizza)

Norman Jewison, premiato regista e produttore cinematografico Canadese, ci esorta a concentrarci su una cosa sola. Più focalizzeremo e svilupperemo questa cosa specifica, più diventeremo bravi a farla.

 

5.     PUSH (sforzatevi!)

 

David Gallo, famoso e premiatissimo scenografo americano, ci incita a sforzarci il più possibile.

Sforzatevi, imponetevi, sollecitatevi continuamente a dare il meglio.

Dovete superare debolezze e dubbi su voi stessi.

Dovete sapervi motivare.

 

6.     SERVE (fornisci alle persone qualcosa di valore)

 

Devi dare agli altri qualcosa che gli serva davvero.

Qualcosa che abbia un valore e possa rispondere ai loro bisogni.

 

7.     IDEAS (avere buone idee)

Bill Gates ci spiega come una buona idea (nel suo caso aprire un’azienda di software) possa portarci al successo.

E non si tratta solo di idee geniali ma spesso di cose molto semplici.

Ascoltate, osservate, siate curiosi! Ponetevi domande, risolvete problemi e create connessioni. Se seguirete questo consigli le idee giuste arriveranno.

 

8.     PERSIST (perseverate!)

 

La tenacia è un fattore fondamentale per raggiungere i nostri traguardi.

Perseverate, persistete, ostinatevi a prendere quello che appartiene alla materia dei vostri desideri.

Dovrete saper resistere ai fallimenti così come alle critiche, ai rifiuti, agli stronzi e alle pressioni.

Con queste parole cariche di forza e ironia si conclude l’intervento di St. Johnes sul palco di Ted.

Maggiori informazioni, così come video e articoli potete trovarli direttamente sul suo sito: http://www.richardstjohn.com/.

 

Alessandro Fortis

 

Lascia un commento